Iran - da Shiraz a Teheran

con Aldo Diazzi

Un'avventura tra fragranze e archittetura di quello che fu il grande Impero Persiano

8 giorni - 7 notti

dal 12 settembre al 19 settembre 2017

Programma

Sulle orme del più esteso impero della storia antica andremo a scoprire le imponenti tombe scavate nella roccia degli imperatori Dario e Serse, la grandi architetture delle regioni mesopotamiche e le fragranze dei giardini di Persia.

12/09 martedì

Arrivo ad aeroporto di IKA a Teheran.

Incontro con la guida e trasferimento all’hotel, tempo libero per riposo.

13/09 mercoledì

Tehran / Shiraz

Pensione completa

Dopo la prima colazione visita della città, situata tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand. Il nome e’ composto da “Teh” (calda) e “ran” (localita’).visita al museo archeologico , al Palazzo di Golestan ( Palazzo principale e Badgir ) Palazzo reale di Golestan, Il più antico dei monumenti storici di Teheran, il Palazzo Golestan (Palazzo dei Fiori) appartiene ad un gruppo di edifici reali che una volta erano racchiuso entro le mura di fango-paglia su di Teheran storico Arg (cittadella).La Arg è stato costruito durante il regno di Tahmasb I (r. 1524-1576) del Safaviddynasty (1502-1736), e fu poi rinnovato da Karim Khan Zand (r. 1750- 1779). Agha Mohamd Khan Qajar (1742-1797) ha scelto come sua capitale Teheran. Il Arg è diventato il sito del Qajar (1794-1925) .Court e Golestan Palace divenne la residenza ufficiale della famiglia reale .Durante l’epoca di Pahlavi (1925-1979) palazzo Golestan è stata utilizzata per i ricevimenti reali formali. Le cerimonie più importanti che si terrà nel Palazzo durante l’era Pahlavi erano l’incoronazione di Reza Khan (r. 1925-1941) in Takht-e Marmar e l’incoronazione di Mohammad Reza Pahlavi (r. 1941-deposto 1979) nel Museo Hall .In suo stato attuale, Golestan Palace è il risultato di circa 400 anni di costruzione e ristrutturazione. Gli edifici nella posizione contemporaneo hanno ciascuno una storia unica , pranzo , visita al Gran Bazaar.

Trasferimento all’aeroporto per il volo interno su Shiraz, arrivo e trasferimento. Cena e pernottamento in hotel.

 

14/09 giovedì

Shiraz (Persepolis)

Pensione completa

Visita all’Narenjestan e la Moschea di Nasir , cittadella di Karim Khan ( dall’esterno ) e visita al complesso di Vakil Bazaar : è la prima capitale del regno archemenide, voluta e concepita da Ciro il Grande, in una vasta pianura le poche costruzioni messe in luce ci indicano il Palazzo delle udienze, l’Entrata monumentale, il Palazzo privato del monarca. Isolata, troneggia l’imponente e sobria tomba del grande sovrano.

 

15/09 venerdì

Shiraz / Isfahan 

Pensione completa

Visita di Persepolis che è stata la prima capitale Achemenide, città di rappresentanza, venne concepita nello sfarzo e nella grandiosità per glorificare i monarchi e intimorire i popoli assoggettati. Il Palazzo Primavera fatto costruire da Dario I nel 518 a.c. per celebrare le feste di inizio anno è costruito su un enorme piattaforma ed è ricoperto di bassorilievi raffigurati tutte le popolazioni che facevano parte del Impero Persiano; prima Dario e poi Serse avevano fatto affluire in Persia i migliori artigiani del mondo per edificare un palazzo che doveva essere la summa dell’ architettura e della scultura delle regioni mesopotamiche. Poi visita a Naqsh e Rostam , il necropolis dove sono sepolti i grandi Re Dario , Serse ed alle rovine di Pasargad. Arrivo a Isfahan.

16/09 sabato

Isfahan

Pensione completa

Visita della città che é tra le più suggestive al mondo. C’è un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”. Per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un centro artistico e culturale di prima grandezza . Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan (metri 512 x 163) si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupati da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi miniature, turchesi, stoffe), si vedono alle estremità della piazza i pali che servivano a delimitare il campo da Polo realizzato 400 anni fa , proseguimento per il quartiere di Jolfa con la chiesa armena e ponte di Khaju .

17/09 domenica

Isfahan

Pensione completa

Visita alla moschea di Imam una delle più belle dell’intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l’armonia della cupola e degli spazi interni , la Moschea della Regina , il palazzo reale safavide Ali Ghapu e La Moschea di Venerdi .

 

18/09 lunedì

Isfahan / Kashan / Teheran

Pensione completa

Visita alla citta di Kashan famosa per la produzione di ceramica smaltata e per tutto il suo artigianato. Pranzo e visita alle ville dell’ Ottocento Iraniano: abitazioni bioclimatiche scavate nel terreno (casa Brugerdi) e visita al giardino di Fin dove e’ stato incoronato il grande Shah Abbass ed alla citta sacra di Qom . Arrivo ad Teheran.

19/09 martedì

Teheran / Italia

Transferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia.

Quota di partecipazione: € 2.260,00

Quota per accompagnatore: € 1.910,00

Prenotazioni entro il 12 agosto 2017

La quota comprende:

  • sistemazione in hotel 4* in camere doppie con servizi privati
  • volo interno da Teheran a Shiraz
  • trattamento di pensione completa (colazione, pranzo e cena)
  • minivan per gli spostamenti
  • guida/accompagnatore locale per tutto il tour
  • fotografo professionista dall'Italia
  • assicurazione medico-bagaglio e annullamento
  • Quota d'iscrizione gratuita
  • Assistenza specializzata FotoViaggiando
  • buono da 20€ per stampare su Saal-Digital
  • codice sconto 25% per l'acquisto di PHOTOMATIX PRO software per HDR

La quota non comprende:

  • Volo da / per Teheran (quotazioni su richiesta nel momento della prenotazione) circa 700€
  • visto d'ingresso circa 85,00€
  • Supplemento singola € 375,00
  • mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende"

Documenti necessari:

Visto iraniano per turismo della durata di 30gg

Modalità di richiesta del visto:

I cittadini italiani e di altri paesi dovrebbero poter ottenere un visto turistico per l’Iran, della durata di 14 giorni, presso gli aeroporti di Teheran, Esfahan, Shiraz e Mashad. E’ tuttavia consigliabile richiedere un visto turistico per l’Iran prima della partenza, rivolgendosi all’ambasciata di Roma o al consolato di Milano, poiché alcuni viaggiatori sono stati rimpatriati dopo che gli era stato negato il rilascio del visto presso i suddetti aeroporti.

Il visto turistico rilasciato dalle sedi consolari iraniane ha una durata di 30 giorni. La prenotazione alberghiera o di servizi turistici non dovrebbe essere obbligatoria, ma di fatto aiuta ed accelera la procedura per ottenere il visto. E’ l’hotel o l’agenzia di viaggi che si trova in Iran a dover inviare la prenotazione via fax all’ambasciata di Roma o al consolato di Milano. Ricevuto il fax, l’apposito ufficio assegna un codice al richiedente che a questo punto può presentare i restanti documenti per richiedere il visto.

Documenti necessari:

  • passaporto valido almeno 6 mesi
  • due foto tessera
  • prenotazione del volo di andata e ritorno
  • prenotazione alberghiera o di servizi turistici acquistati presso un’agenzia iraniana (inviata via fax ad un consolato iraniano dal fornitore di servizi)
  • modulo di richiesta del visto

Attrezzatura consigliata:

Vista l’incredibile varietà di soggetti che incontreremo, si consiglia una reflex, due zoom quali, ad esempio, un 24-70mm  e un 70-200mm e un grandangolo.  E’ inoltre consigliabile essere muniti di uno zaino fotografico, che si rivelerà molto pratico durante il tragitto.

Note:

minimo 6 persone, massimo 15.

*Nell’eventualità che il viaggio non dovesse concretizzarsi per non aver raggiunto il numero minimo di iscritti entro i termini previsti sarà nostra premura fare un rimborso dell’intero acconto.

Direzione tecnica: Dimensione Europa s.r.l.

Per informazioni sulla fotografia: Aldo Diazzi

Richiesta informazioni